lunedì 17 giugno 2013

Lavanda: saponi, origami e crochet

Carissime,
quando ricevo una commissione, ciò che me la può rendere più piacevole, più di quanto non lo sia già, sono espressioni del tipo: "Melissa, fai tu che del tuo gusto io mi fido".
Gran bella cosa la fiducia.

Ebbene amiche, sono sufficienti queste poche magiche parole per far scattare in me la voglia incontenibile di partire per il reame della Fantasia, lì dove l’arte del creare si sbizzarrisce nelle sue infinite possibilità. E' accaduto di recente che una mia cliente, tra l’altro una cara amica, mi ha commissionato delle scatoline origami con decorazioni a crochet abbinate a saponi naturali (se vuoi conoscere i dettagli di questa nuova coraggiosa iniziativa vai qui). Mi sono messa in moto subito. I saponi dovevano essere alla lavanda ed ho pensato che sarebbe stato carino realizzare qualcosa a crochet che fosse in tema e pensa che ti ripensa, è nata una decorazione -per la scatola più grande- che è in realtà  un vivace segnalibro a forma di fiore di lavanda. Eccolo!

Per la scatola più piccola ho realizzato invece una decorazione che a guardare bene si mostra per quello che è…Sì, proprio un anello fiore!
Eccolo!



Poiché  le scatoline sono un cadeau, ho pensato bene di realizzare una confezione regalo -con tanto di targhetta- tutto, ma proprio tutto rigorosamente handmade.

Ad eccezione di una parte delle etichette, stampata con la mia Canon, tutto il resto l'ho realizzato con carta riciclata, colla biologica e filo di cotone. 
Targhetta con base in cotone realizzata a crochet 

Pacchetti 



I pacchetti al momento sono in viaggio, con dentro anche una bella sorpresa per la committente ;). 
La mia formula è sempre la stessa. Creatività, immaginazione, tanta tanta passione e l’inesausta sfida di unire testa, cuore e mani.
Voglio ringraziare davvero tanto Gabriella per i suoi straordinari saponi, tanto belli quanto profumati: care amiche, è proprio il caso di dirlo: PROVATELI PER CREDERE!

E come sempre, anzi sempre di più…

Coraggio, siate creative! 
A presto, Melissa

Se il blog ti piace, puoi votarlo

Pin It