lunedì 9 dicembre 2013

Elefantini per un amore d'infante

Amiche,
come ho scritto nel precedente post sono straimpegnata -che felicità!- in una serie di progetti per bebè.
La creatività va a mille al pensiero di realizzare handmade per delle creature che iniziano adesso la magnifica avventura della vita.
A tal proposito voglio davvero dedicare col cuore a tutte le neomamme ed ai loro capolavori un canto di un poeta indiano che ho conosciuto un bel po' di anni fa tramite un libro regalatomi in un occasione speciale, ovvero nel bellissimo inizio di una parte fondamentale della mia vita.
Maternità
Da dove sono venuto? Dove mi hai trovato?
Domandò il bambino a sua madre.
Ed ella pianse e rise allo stesso tempo e stringendolo al petto gli rispose:
tu eri nascosto nel mio cuore bambino mio,
tu eri il Suo desiderio.
Tu eri nelle bambole della mia infanzia,
in tutte le mie speranze,
in tutti i miei amori, nella mia vita,
nella vita di mia madre,
tu hai vissuto.
Lo Spirito immortale che presiede nella nostra casa
ti ha cullato nel Suo seno in ogni tempo,
e mentre contemplo il tuo viso, l’onda del mistero mi sommerge
perché tu che appartieni a tutti,
tu mi sei stato donato.
E per paura che tu fugga via
ti tengo stretto nel mio cuore.
Quale magia ha dunque affidato il tesoro
del mondo nelle mie esili braccia?
 Rabindranath Tagore

Tra le neomamme c'è una mia cara amica che ha messo al mondo poche settimane fa una bellissima bimba allegra e sorridente.
La sua mamma nutre una certa passione, anzi diciamo proprio che va pazza per gli elefanti ed in casa ne ha di tutti i tipi e le fogge.
Per adesso solo finti, ma non si sa mai...vero Crì?  ;)
Del resto capisco perfettamente il suo amore per degli animali così meravigliosi, simbolo universale di forza e di saggezza e notoriamente percepiti in molte culture quale figure benaugurali. L'altro giorno sistemavamo insieme il corredino della piccola e siamo rimaste di stucco nel constatare che tra magliette, cappellini e tutine spuntavano da ogni dove simpatici coniglietti, furbi gattini, sorridenti orsetti e financo porcospini pieni di aculei, mentre dei tanto amati elefanti nemmeno l'ombra.
Davvero il colmo dei colmi, bisognava correre urgentemente ai ripari.
Velocemente sono andata a spulciare nel mio -ormai immenso- archivio di schemi, trovandovi più o meno subito quello che mi sconfinferava, quindi ho preso in mano l'ago ed in quattro e quattr'otto, a tempo di record, ho realizzato tre ricami a punto croce su tela aida da applicare sopra i teli da bagno.
La mamma ne è rimasta molto contenta.
Il quesito è: cosa ne penserà la piccola?
Ma soprattutto: le attaccherà la mamma la folle passione per questi stupendi animali? ^_^








Elefantini verdi

Elefantino nella vasca

Elefantini rosa


Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa

Nessun commento:

Se il blog ti piace, puoi votarlo

Pin It