31 dicembre 2012

Benvenuto 2013 !


Carissime amiche,
in questo anno, ormai alle nostre spalle, ho cercato di raccontarvi attraverso varie visuali, quello che la sottoscritta intende per creatività.
Confido di esservi riuscita. Creatività è per me sperimentare, andare oltre quelle barriere, soprattutto mentali, che ti ingabbiano in una specializzazione, in un contesto, fosse anche il più bello del mondo. Questo blog si chiama così perché dall’uncinetto sono partita –è stato insomma il primo amore- ma un amore che non mi ha tolto libertà, anzi mi ha fornito un paio d’ali per volare nell’immenso cielo della passione creatrice.
In questa ottica, che sono sicura comprenderete ed approverete, ho voluto chiudere in bellezza l’anno. All’insegna della positività e della bellezza, delle quali mai come in questi tempi c’è un bisogno assoluto. Ho quindi deciso di cimentarmi con gli origami, per i quali provo da sempre, una grande simpatia. E’ un regalo che ci arriva dal Giappone, una terra alla quale, per motivi in parte imperscrutabili, mi sento intimamente legata. Per quel paese, per la sua cultura, per lo stile di pensiero e di vita –mi riferisco in particolare al Giappone tradizionale- provo una grandissima fascinazione.
L’idea è stata quella di preparare dei piccoli origami di buon augurio che fungessero anche da segnaposto per il pranzo di Capodanno.
Ho quindi cercato tra la carta dei regali di Natale, provvidenzialmente recuperata, quella più congeniale alla bisogna: dopo prove su prove –escludendo ad esempio le carte plastificate o translucide che non danno una resa soddisfacente- l’ho trovata.
Per il soggetto ho pensato alla gru. In Giappone questo magnifico uccello è simbolo di fortuna, longevità, gioia di vivere. E medesimi connotati positivi ha anche nella nostra mitologia. In essa la gru, sacra ad Apollo, rappresenta la felicità, la luce, il bene.
Dunque con le mie usuali armi –pazienza e tenacia- sempre caparbia ed ostinata, “capatosta”,  tenta che ti ritenta, alla fine -come per magia- la prima incerta gru si è materializzata nelle mie mani. Evviva!
Il più era fatto. Realizzarle, foglietto dopo foglietto, è stato bellissimo e molto molto divertente.








Carissime amiche, voglio augurarvi con tutto il cuore, insieme alle mie gru, un 2013 ricco di tutto quello che desiderate dalla vita. Gioia, salute, prosperità a tutte voi!!!
E come sempre…

Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa.

PS:
Melissa consiglia:  qui e qui per soddisfare ogni vostra curiosità sugli origami.
Vi segnalo inoltre una bravissima creativa nata in Giappone che realizza accessori e decorazioni con la tecnica degli origami. Le sue straordinarie creazioni le  potete trovare nello shop online qui.




20 dicembre 2012

Regali di Natale: handmade dentro e fuori

Carissime amiche,
siamo giunte alla settimana prima del Natale ed a casa mia fervono i preparativi: sto terminando le ultimissime commissioni ed in contemporanea preparo i regali da mettere sotto l'albero. Tra i doni che mi piace fare e ricevere occupano un posto speciale i dolci tipici che, non transigo, devono essere fatti seguendo la tradizione.
A sera, quando tutto tace, la cucina si trasforma nel "laboratorio dolciario natalizio" e do il via alla produzione: primi fra tutti gli evergreen che non mancano mai ovvero i biscotti speziati dalle forme di stelle, angioletti ed alberelli, cuori, pupazzi di neve e stelle comete.
Non so voi ma per me il lato più divertente è il confezionamento: qui la fantasia e la creatività,  che ho tenuto volutamente a freno quando si tratta di rispettare ingredienti e tempi delle  ricette, galoppano assieme a briglia sciolta.



Per sottolineare l'effetto "fatto a mano", quest' anno mi sono procurata della classica carta pacchi color avana ed ho deciso di utilizzare delle decorazioni realizzate all'uncinetto. 
Con della lana di differenti colori  ho fatto delle stelle, le ho bordate con del filato lamè color oro rendendole luccicanti ed ancora più natalizie.





Infine, con un pezzetto di filo di lana dello stesso colore della stella, ho chiuso ogni singolo pacchetto-dono : il risultato è un regalo interamente handmade fatto con mani e cuore per un Natale di dolcezza ed amore.







Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa



18 dicembre 2012

Piatti natalizi: uncinetto inamidato

Carissime amiche, 
all'incirca un mese e mezzo fa mi sono stati commissionati cinque piatti natalizi da realizzare all'uncinetto. Visto che potevo fare le cose con una discreta calma, mi sono presa il lusso di scegliere con tranquillità il modello da realizzare. Optato per  il bianco e l'oro ( l'effetto très chic è assicurato), non restava che scegliere il tema: la  committente mi aveva lasciato la massima libertà e, dopo qualche necessaria elucubrazione, la scelta è caduta sulla stella natalizia declinata in cinque varianti differenti sia per dimensioni che per disegno.
Mi sono messa di buona lena e con il fedele uncinetto ho realizzato cinque bei centri di forma circolare, ho poi  preparato la miscela per inamidare ( 5 parti di acqua e 2-3 di zucchero)  ed ho bagnato e messo in forma i centri così da renderli tridimensionali. Questa seconda fase è stata un po' più lunga del previsto in quanto il tempo atmosferico, umido e freddo, non è l'ideale per l'inamidatura. Quando finalmente  i piatti si sono induriti, ho realizzato il bordino con il filato lamè oro, anche qui ci ho messo un po' più del previsto dato che lavorare su di una base rigida è più faticoso ed elaborato. Alla fine la fatica è stata premiata, ecco il risultato: cinque piatti natalizi, cinque doni originali ed unici che saranno perfetti come vassoi per dolci o cioccolatini. 



Piatto 1


Piatto 2

Piatto 3

Piatto 3: dettaglio


Piatto 4
Piatto 5







Coraggio, siate creative!
 A presto, Melissa


8 dicembre 2012

Facciamo l'albero di Natale: addobbi in lana.

Carissime amiche, 
è tradizione: l'8 dicembre, festa dell'Immacolata,  in casa mia si tirano fuori tutte le scatole e scatoline dove sono custodite le decorazioni per addobbare l'albero di Natale.
Musica di sottofondo -comme il faut-, qualche biscotto alla cannella da sgranocchiare e s'incomincia:  si scarta con cura ogni pacchetto ( in alcune sono conservati pezzi infrangibili!) e si riportano in vita angeli, babbi Natale, stelle, palline, festoni .... e piano piano si  entra nel magico clima natalizio.

Ogni anno scelgo un colore predominante, quest'anno ho optato per il blu abbinato all'oro con qualche punta di arancione (una piccola trasgressione).





Siamo pronti, posizionato l'albero nel suo posto d'onore è la volta delle luci, poi delle palline e di  queste decorazioni last minute ( è il caso di dire che le ho realizzate sul filo di lana...) per le quali ho scelto la lana blu ed arancione : stelle cuori e campane bordate d'oro.





Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa



16 novembre 2012

Un anno da ricordar...

Giusto un anno fa  incominciava la mia avventura di blogger: non vi annoierò con bilanci e propositi : ci penserò più tardi ... (come diceva la oramai  leggendaria Rossella O'Hara).
Ma una cosa ci tengo a farla in questo giorno così speciale per me ed il mio blog ed è ringraziare, con tutto il cuore, tutti coloro che sono passati a visitare queste mie pagine, che hanno apprezzato  le mie realizzazioni, che hanno lasciato commenti e che sono diventati miei sostenitori: grazie, mille volte grazie ad ognuno di voi. 


Melissa

1 novembre 2012

Zucche!

Carissime  amiche, 
vi voglio confidare un segreto: adoro l'autunno!
Tutti i sensi ne sono deliziati: mi piace il cromatismo della vegetazione e dei frutti di stagione, il fruscio delle foglie ingiallite, delle castagne arrostite, l'odore delle prime piogge che si mescola a quello -inconfondibile- della legna che brucia nei camini. Questo è per me l'autunno!
Approfittando del lungo fine settimana, il primo di vero freddo,  mi sono procurata una grossa, bella e - spero- deliziosa zucca con la quale ho in programma di preparare una cena,dall'antipasto al dolce, tutto a base di questa meravigliosa cucurbitacea.
Il rendez- vous sarà una celebrazione, un inno all'autunno  all'insegna del calore, dell'intimità e dell'allegria.
Per non lasciare nulla al caso, ho già preparato delle simpatiche zucche in lana lavorate ai ferri ed all'uncinetto che utilizzerò come decorazione per la tavola.





Le zucche sono in tre dimensioni differenti: quelle di medie dimensioni saranno i miei segnaposto e per le più piccoline, ho deciso: diventeranno dei simpatici orecchini da regalare ad un'amica che ama l'arancione e che è spiritosa al punto giusto per andarsene a spasso con delle zucche tra la testa....




Vi lascio con un bellissima ed evocatrice poesia di Federico Garcia  Lorca

Che dolcezza infantile
nella mattinata tranquilla!
C'è il sole tra le foglie gialle
e i ragni tendono fra i rami le loro strade di seta.




Buon fine ottobre e benvenuto meraviglioso novembre.



Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa






13 ottobre 2012

Libellula ovvero l'elogio della grazia e della leggerezza

Care amiche,
non so voi ma io adoro camminare e mi piace farlo da "flaneuse", girovagando senza una meta precisa, con la mente leggera, con tutti i sensi all'erta. Farlo nella natura poi è semplicemente il massimo, ed è proprio in quel contesto che ti succede di fare gli incontri più imprevisti ed emozionanti. Come l'altro giorno. Mentre ero completamente immersa nella verde bellezza di uno splendido  paesaggio, all'improvviso mi sono accorta di essere seguita da un "corteo" di variopinte libellule. In un battibaleno hanno preso a volteggiarmi attorno, con la loro straordinaria grazia e leggerezza. Ed il mio pensiero -sono una cultrice di haiku- è andato al sublime componimento di una poetessa del Settecento, monaca buddhista, Chiyojo, dedicato all'adorato figlio.

                             Mio piccolo inseguitore di libellule
                                                   chissà
                                     oggi fin dove ti sei spinto.

Cogliendo l'attimo, ho fatto anch'io un haiku, seppur fotografico.






Tornata a casa, ancora sotto "enchantement" del fortunato incontro, ho subito preso in mano i nostri "ferri" del mestiere. E con uncinetto e forcella ho fatto nascere -indovinate un po'-delle graziose libellule.
Eccole qui:










Melissa consiglia: per conoscere il mondo delle libellule vai qui.




Coraggio, siate creative! 
A presto, Melissa.


8 ottobre 2012

Per un battesimo. Un piccolo cuore come bomboniera.

Care amiche, come state?
Spero con tutto il cuore che l'autunno sia "partito" bene.
Oggi voglio condividere con voi  un progetto da me realizzato per il battesimo di una splendida bimba. A tal proposito, proprio in questo istante mi torna alla mente una canzone di Dodi Battaglia "Siamo tutti di qualcuno". Si concludeva così: "Le stelle ci guardano, i biscotti profumano, è tempo di nascere, e vedere com'è...". Anche se il pianeta è quello che è, venire al mondo è sempre una sfida ed un'opportunità. Sicuro. Quindi nascita e battesimo debbono essere assolutamente celebrati all'insegna della felicità, della positività, della speranza. E' anche per questo motivo che ho condiviso totalmente la scelta di queste mie bomboniere da parte della neomamma. Nella loro semplicità, vogliono essere il simbolo di un anima traboccante di gioia per questa vita che comincia.
Come sono nate? Vi spiego subito. Dapprima ho realizzato all'uncinetto un candido sacchettino a forma di cuore. Poi, dalla mia merciaia di fiducia, ho acquistato del tulle -sempre bianco- e dei nastrini in organza e raso.
Dal tulle ho quindi ritagliato tanti cuoricini nei quali ho inserito i confetti rosa ( rigorosamente di mandorle!).



                                       


Con i nastrini mi sono dedicata alle decorazioni. Con quello in raso color avorio ho confezionato un  grazioso fiorellino, mentre con quello in organza verde ho realizzato un fiocchetto che funge anche da chiusura.
Ecco il risultato finale.





Coraggio, siate creative! 
A presto, Melissa



2 ottobre 2012

Partner di Macrolibrarsi

Carissime amiche,

poche righe per farvi partecipi di una gran bella novità.
Sono diventata partner di Macrolibrarsi, una libreria on line specializzata nel fornire strumenti adeguati per il benessere dell'individuo a trecentosessanta gradi: spirito, mente, corpo.
E' una realtà veramente superba, per la ricchezza dell'offerta, per la serietà, per la perfetta struttura organizzativa.
Nel catalogo trovate libri, CD, DVD, prodotti bio e tante altre proposte davvero interessanti.
Nel blog segnalerò -alla voce "I consigli di Melissa"- libri, prodotti, eventi da me personalmente selezionati.
Creatività significa crescere, migliorandosi continuamente. E' la visione che sta dietro a questo mio blog. Ed è il perché di questa partnership, che sono certa sicuramente apprezzerete.
Un caro saluto, da cuore a cuore.
Melissa

Per conoscere meglio  Macrolibrarsi vai qui




25 settembre 2012

Stelline e conchiglie a ricordar l'estate

Care amiche, ricordate? Avevo inaugurato l'estate -sembra ieri!- con un braccialetto realizzato a forcella ( qui trovate il post). I mesi estivi sono volati via in un batter d'ali di libellula e siamo arrivati all'autunno. Ma questi giorni ancora dal sapore d'estate eppure già profumati d'autunno sono semplicemente meravigliosi. E' la Quinta Stagione. Un consiglio. Ascoltatevi il brano omonimo dei Pooh, poi mi dite.

Ho trascorso le mie vacanze all'insegna del vero otium creativo. Lunghe, lunghissime passeggiate rigeneranti in riva al mare, a pulirmi le idee, fare progetti, pensare al mio futuro, riflettere sulla strada percorsa e su quella che mi attende domani. Ore davvero bellissime, feconde di fiducia ed energia.

Quest'estate ho raccolto -prochain la mer- più di mille "pezzi unici" tra vetrini, conchiglie, e piccole pietre. Insomma un gran bel tesoretto che aspetta solo di venir utilizzato in qualche folle creazione artistica...

Carissime sodali di questa stupenda passione per la creatività, per ricordarmi dei meravigliosi momenti trascorsi vicino al mare, ho realizzato -only for me- questa collana.

Collana souvenir d'été







Souvenir d'été. Ho scelto questo nome per evocare il ricordo di quella incomparabile sensazione di libertà, di pienezza, di vibrante semplicità che si vive in vacanza, a contatto con la natura.

Ho realizzato un cordoncino a catenella -lavorato doppio-color rosa antico: il frammento di conchiglia (uno  dei tesori di cui sopra) funge da decorazione ed anche da passante per regolarne la lunghezza.
Semplice, ma di sicuro effetto. E soprattutto un vero souvenir...

Mai paga come al solito, ho realizzato delle stelline blu: al centro e su ognuna delle cinque punte ho inserito una perlina dai riflessi argentati.




Sicuramente li monterò come orecchini, da indossare in pieno inverno, quando una dolce nostalgia del mare attraverserà i miei pensieri. 










Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa 





25 agosto 2012

Plastica ? ma sì, facciamoci una borsa


La mia nonna -Dio benedica la sua anima- soleva dirmi sorridendo :"una ne pensi e cento ne fai !".
Di sicuro mi conosceva molto bene e credo davvero avesse ragione.
Parafrasando Totò: creative si nasce ed io modestamente la nacqui.
Certo, esistono giorni più fecondi di altri, è normale, ma in genere la mia fantasia assomiglia ad un vulcano in costante eruzione, i piroclasti della quale sono idee, progetti, avventure creative di genere variegato e multiforme. Alcune di queste invenzioni restano ai box di partenza, scartate in prima istanza; altre sono del tipo che io chiamo "pensato e realizzato", ovvero detto-fatto; poi ci sono quelle che vengono sul momento accantonate -ed il motivo di questa ibernazione viene prontamente annotato nel mio diario creativo- per essere successivamente, al momento opportuno, riscoperte e valorizzate.
A tal proposito, da un bel po' di tempo accarezzavo l'idea di realizzare una borsa a retina, sì esattamente  del tipo usato dalle nostre nonne e mamme per fare la spesa. Ho il vivido ricordo di un film degli anni quaranta interpretato dall'immensa coppia Magnani-Fabrizi -Campo de' Fiori- nel quale si possono vedere le massaie romane fare compere nel famoso mercato di quella straordinaria piazza, utilizzando appunto le borse suddette.
Erano comodissime, resistenti, ecologiche "ante litteram", ed azzardo, lo voglio dire, anche sciccose.
Quindi l'idea c'era, anche sufficientemente chiara e strutturata: inoltre sapevo già  come realizzarla in pratica; ergo mancava soltanto la materia prima. Quale scegliere?
Faccio presente che desideravo una borsa a retina solida, facilmente trasportabile e richiudibile. Pertanto molti materiali si escludevano da soli. Pensa che ti ripensa, passando in rassegna mentale le varie possibilità senza trovare quella ad hoc, alla fine ho deciso di uscire per negozi con lo scopo di trovare la giusta ispirazione. Spesso, lo sappiamo, il metodo funziona.
Sarò breve: mi trovo a curiosare in uno di quei bazar dove trovi di tutto, "dall'ago al milione", veri e propri eldorado per creative come noi, quando la lampadina dell'ispirazione si accende mercè l'inconsapevole contributo di un gran bel ragazzo. Succede questa sincronicità: l'adone chiede alla commessa dove trovare il nastro adesivo, io che ero lì nei paraggi anche per fini contemplativi di cotanta bellezza  capto al volo e in un battibaleno ricordo che serve anche a me, quindi getto istintivamente lo sguardo verso la scaffalatura indicata dalla tipa, dove tra nastri adesivi di vari colori mi appaiono in tutto il loro splendore dei gomitoli di plastica colorata.
E' il caso di dirlo: Eureka!
E' un attimo. Dimentico nastro, commessa e bel figliuolo e faccio razzia di quei meravigliosi gomitoli lucenti e colorati.
Adesso sì, ne sono certa, la borsa nascerà.










Borsa richiudibile in plastica - chiusa





Borsa richiudibile in plastica - aperta


La borsa, non voglio dire inaspettatamente perché una volta realizzata ne ho capito subito le potenzialità, ha avuto successo. Già tre signore l'hanno richiesta, oltre alla cassiera del citato negozio che mi ha visto tornare, con la borsa a tracolla, a comprare ancora gomitoli, di vari colori.


Qui sotto trovate una versione più piccola della borsa, totally white. E' pensata per contenere tutto il necessaire da portare con sé sulla spiaggia.

Borsa in plastica richiudibile in versione piccola - chiusa






Borsa in plastica richiudibile in versione piccola - aperta




Melissa consiglia: potete ottenere del filo riciclando le buste di plastica, ma non quelle di ultima generazione, poichè -per fortuna- si biodegradano velocemente



Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa








5 luglio 2012

Shopping on line: su Blomming è facile!

Carissimi frequentatori di questo mio blog, creatrici e creatori che mi onorate in numero sempre maggiore (grazie di cuore!) delle vostre visite, oggi vorrei spendere due o tre parole sulla tendenza, dovrei dire sull'ormai consolidato costume, di acquistare on line.
In particolare voglio parlare del più simpatico ed accattivante camaleonte che si trova in rete, coda e lingua arrotolate ed occhio vivace, con il quale è stato amore a prima vista, quello che identifica immancabilmente Blomming, un portale di e-commerce giovane, innovativo, alacre, curato ed amorevolmente seguito da persone gentili, competenti e di rara efficienza.
Aprire il mio negozio su Blomming mi ha fatto sentire parte di un' attiva comunità di persone che del creare fanno una ragione del loro essere, perché dare forma concreta ad idee e sogni, attraverso le proprie mani, è un atto di provvidenziale espressione di ciò che si è dentro, del proprio talento, piccolo o grande che sia.
Far parte del gruppo di blommers è per me un'esperienza assolutamente positiva. La consiglio caldamente a tutti coloro che hanno desiderio di cimentarsi nella vendita on line: lì ho trovato un'organizzazione in grado di porre in "adorno ammanto" le mie creazioni, e potete esser certi che la stessa cosa succederà anche a voi.
Con pochi semplici passaggi apri il tuo shop e per qualsiasi dubbio o richiesta puoi cliccare nella sezione help o scrivere direttamente allo staff per un supporto tecnico (sono ultrarapidi nelle risposte: parola di Melissa).

Tra le utili opzioni che offre Blomming c'è anche quella di collegare -tramite un'applicazione-lo shop alla propria pagina Facebook: inoltre, con un buon margine di personalizzazione, è possibile anche un  collegamento diretto al proprio  blog o sito (per farti un'idea guarda qui).

E per chi volesse comprare?
Niente di più facile. Ancora una volta, basta seguire passo passo le istruzioni: la Botteghilla, una creativa  e blommers con i controfiocchi, ha illustrato qui i semplici passaggi da compiere per fare acquisti su Blomming in modo veloce, divertente ed extrasicuro. 
Un ulteriore facilitazione è messa a disposizione da Blomming in collaborazione con Pay Pal, valida per i negozi  integrati in Facebook, i clienti dei quali  possono acquistare senza lasciare la pagina  (per ulteriori info vai qui e guarda il video).

Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa




Hai letto questo?







3 luglio 2012

Bomboniere: un sacchettino, tre varianti a forcella ed uncinetto

Per un bel matrimonio che si celebrerà in questo mese di luglio, mi è stato commissionato un lavoro interessante. Si trattava di preparare dei sacchettini-bomboniera, all'interno dei quali sistemare i fatidici confetti.
Il tempo a disposizione non era molto: in compenso carta bianca, massima libertà di esecuzione. Concordato il colore bianco, che resta e resterà il più elegante ed il più raffinato per un matrimonio, ho iniziato insieme al mio "duende" creativo a riflettere sulle possibili scelte realizzative.
Inforcato l'uncinetto, che fa oramai coppia fissa con la forcella, ho lasciato che le mani si divertissero a "sforcellare" ed oplà! il gioco vien -come splendidamente disse Mary Poppins: subito è nato un sacchettino, poi un altro, ed un terzo...un parto trigemellare in pochissimo tempo!
Care amiche, l'eterna incomparabile magia di questa nostra meravigliosa arte!

Intreccio centrale con motivo a zig-zag

Intreccio centrale con motivo semplice

Intreccio centrale con motivo lineare

Moralis fabulae: tre varianti di un unico sacchettino. Quale scegliamo? Ma tutti e tre naturalmente.
Ed allora via, più veloce del vento, si parte e sacchettino dopo sacchettino, nel calore benefico dei giorni del solstizio, ascoltando l'eccitante musica di Strauss (Padre), l'opera è stata compiuta.
Per il confezionamento ho scelto, in perfetta sintonia con la committente, un velo lilla e dei nastrini: con il primo ho avvolto i confetti, con i nastrini -di color bianco e lilla- ho fatto dei semplicissimi fiocchi decorativi.


Eccoli pronti per la spedizione.


A proposito tanti, tantissimi auguri ai futuri sposi:  BONNE CHANCE!

Melissa consiglia: scegliete confetti alle mandorle.
Lasciando da parte il fatto che sono i preferiti di Melissa...
Si conservano meglio -in questi mesi canicolari quelli ripieni di cioccolato o di crema tendono immancabilmente a squagliarsi: eppoi con la mandorla si rispetta la tradizione, il che non è cosa da poco.
Se vuoi saperne di più in proposito leggi qui e qui .

Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa



26 giugno 2012

Braccialetto "It's summer time" per il contest di Misshobby

Bene, finalmente è estate, quindi pieds dans l'eau, tanto tanto tanto benefico sole -previa iperspalmata di crema solare protettiva- frutta assaporata sulla riva del mare, libri, gabbiani in volo, silenzio. Felicità ineffabile, profonda.
E poi...esplorare la spiaggia alla ricerca di tesori.
Dice splendidamente Osho:

Osserva un bambino che raccoglie conchiglie e pietre colorate sulla spiaggia: è più felice dell'uomo più ricco del mondo. Qual' è il suo segreto? Quel segreto è anche il mio. Il bambino vive nel momento presente.

L'ultimo fine settimana ho raccolto un' infinità di vetrini coloratissimi, di pietre dalla forma eccentrica dovuta al lavoro del tempo e del mare, di bellissime conchiglie (incredibile, se ne trovano ancora!). E mentre beatamente raccoglievo queste meraviglie, già fantasticavo su come utilizzare le medesime.
Noi creative, -c'est clair?- non andiamo mai in vacanza...
Tra i tesori trovati sulla spiaggia, tutti diversi, tutti pezzi unici, una pietruzza turchese a forma di cuore ha fatto sussultare di gioia  il mio di cuore, in quanto intimamente era proprio il pezzo che cercavo. Per partecipare al primo contest organizzato da MissHobby avevo in mente di creare un braccialetto e poiché il tema è "Voglia di mare"  avevo già scelto il  colore del filato: turchese. Un colore che istantaneamente ci fa pensare al cielo, al mare, alla libertà di viaggi lontani, a splendide giornate passate vivendo in costume da bagno.
Potete immaginare la mia gioia di quando lo sguardo mi è caduto su quel frammento turchese perfettamente modellato? 

A casa mi sono messa subito all'opera: ho preso in mano la sempre fedele forcella, il prezioso uncinetto et  voilà, ecco il risultato:


 Braccialetto It's summer time


Si chiude con due laccetti realizzati all'uncinetto che permettono di regolarne la dimensione.





Al centro, trionfa il cuore d'una tonalità di turchese più chiara rispetto alla base, alla quale è fissato tramite colla.




Melissa consiglia: per avere maggiori info su Misshobby leggi qui e se vuoi fare un giretto nel mio negozio on line su Misshobby vai qui

Coraggio, siate creative!
A presto, Melissa


Pin It