29 marzo 2015

Uova in plexiglass decorate a forcella


Carissime,
questa volta iniziamo dalla fine e cioè da tanti coloratissimi pacchetti contenenti una sorpresa nella sorpresa...
La Pasqua è sinonimo di pace e di gioia ma soprattutto di Rinascita e qual'è il simbolo più significativo per rappresentare una nuova vita - una ri-nascita, appunto - ?
Ma sì, sto parlando dell'UOVO. Adoro la sua forma: è perfetta, mi spingerei a dire magica. Nell'immaginario archetipale dell'uomo l'uovo è sempre stato presente e sempre con connotazioni positive. Sì lo adoro, ma non lo mangio: perché? Non voglio farla troppo lunga, ne parlerò in un post futuro.  Comunque una gustosa eccezione la faccio, infatti non disdegno certo in questo periodo di addentare qualche buon uovo di cioccolata, mi raccomando rigorosamente fondente ed amara, sì più amara è più mi piace, che volete farci, de gustibus...
Avrete senz’altro intuito che l'uovo c'entra con la storia dei pacchetti, ebbene sì dentro ci sono degli ovetti di cioccolata classici, quelli per intenderci con la stagnola di vari colori che fanno tanta allegria, racchiusi dentro un altro uovo in plexiglass rivestito da un'elegante quanto semplice lavorazione a forcella.

Le uova in plexiglass le ho acquistate dal mio fornitore preferito, una sorta di bazar, l’antro fatato delle meraviglie per me che sono capace di passarci dentro ore a curiosare, a fantasticare su nuovi progetti creativi rigirandomi fra le mani i materiali più diversi ed insoliti. Considerando che i negozi di telefonini et similia stanno colonizzando le città, è quasi un miracolo che sopravvivano ancora questi luoghi, templi del caos creativo, dove la fantasia handmade può correre selvaggia senza confini.
Quest'anno sono arrivata in tempo (vedi la puntata precedente qui) ed ho fatto incetta di uova da decorare di varie dimensioni e  tipo, nastrini  e carte di tutti i colori, adesivi fluo e paglia.
Tornata a casa, soddisfattissima dell'impresa, ho messo mano alla forcella, lasciandomi ispirare dal bel post di Dora ed ecco il risultato.




   





E siamo tornati all'inizio che poi è la fine...
Vi auguro con tutto il cuore una buonissima Pasqua, tanta gioia e felicita!

Coraggio, siate creative!

A presto,
Melissa



16 marzo 2015

Camera lens buddy cosa sono e a cosa servono?

Carissime,
ritorno a scrivere nel blog dopo un bel po’ di tempo, mesi che ho utilizzato per chiarirmi le idee sul mio futuro creativo e non solo.
Voglia di cambiare, di mutare pelle, di provare l’inconsueto.
Questione di giorni ed arriva la primavera ed è proprio lei la stagione giusta per ogni tipo di rinnovamento.
A proposito di cose nuove, torno sul blog con una novità assoluta, almeno per la sottoscritta.
Voglio parlarvi delle camera lens buddy.
Non so voi, ma fino a qualche giorno fa  io ne ignoravo totalmente l'esistenza e soprattutto l'utilità. Qualche giorno addietro giunge nella mia fan page facebook  un messaggio - con tanto di foto - nel quale mi si chiedeva se ero in grado di riprodurre quelli che ad una prima occhiata apparivano come dei buffi, colorati pupazzi piazzati spudoratamente sopra l'obiettivo di una macchina fotografica.
Molto incuriosita (e come potevo non esserlo?) non mi sono tirata indietro e complice la ben conosciuta follia dell’handmader, ho dato la mia disponibilità a realizzarli.
Concordati i dettagli tecnici ed economici mi sono subito  messa a caccia di info. La mia ricerca mi ha condotto su  Pinterest ed Etsy e per prima cosa ho scoperto che questi "strani oggetti" si chiamano camera lens buddy.  La traduzione letterale sarebbe amico della lente della fotocamera ( what?!) 
Nella mia ingenuità e sottovalutando il senso pratico degli americani, che pare siano i maggiori fruitori di questa invenzione,  ho creduto che  questi buffi pupazzi per obiettivo di macchina fotografica (mi piace chiamarli così) realizzati a crochet fossero una mera decorazione per i creativi e per tutti coloro che fanno foto, un modo sui generis per abbellire e personalizzare la propria reflex. E invece no, approfondendo l'argomento ho saputo che le camera lens buddy non sono delle stravaganti decorazioni ma un accessorio utilissimo per fotografi dilettanti e professionisti che fanno servizi fotografici a bambini molto piccoli. In effetti i bimbi sono attratti dai coloratissimi pupazzi e guardano dritto nell'obiettivo. Geniale!  
Ed ecco è giunto il momento di mostrarvi i miei primi camera lens buddy realizzati su commissione ed a tal proposito un grazie grande come il mondo ad Alessandra che con la sua richiesta mi ha permesso di allargare i confini creativi.





Pulcino birichino

Ranocchia smeraldina

Granchietto stralunato


Ed eccoli montati sulla mia ( adorata) Nikon.



Ho deciso che ne farò subito un altro a forma di gatto -of course!-, così smetterò di sbracciarmi, fare smorfie e suoni improbabili o dire "guarda l'uccellino!" per fotografare la stupenda nipotina: mi basterà montare la camera lens cat ed il gioco è fatto ;).



Coraggio, siate creative!

Alla prossima, 
Melissa  


Pin It